Lo si incrocia spesso la mattina in zona piazzale Oberdan, mentre si reca al lavoro pedalando la sua eBullitt e con il sorriso sulle labbra.

Leonardo Plebani, creativo di 27 anni, lavora in un’agenzia che distribuisce brand outdoor. Personaggio dinamico e attivo, è sempre sorridente e pacato. E con serenità olimpica affronta quotidianamente il tragitto casa/lavoro con una cargo eBike.

“Abito abbastanza vicino al mio ufficio, ma la cargo è la scelta migliore – sostiene con fermezza – Tutto è più facile, nel cassone carico senza problemi materiale che serve per la mia attività, ma anche la spesa prima di tornare a casa, e l’attrezzatura da montagna e tutto il necessario per un weekend all’aria aperta”.

Eh sì, perché Leonardo ama il trekking, la corsa in montagna e, d’inverno, lo sci.

 

Cosa pensi di Bergamo e del cambiamento?

“Che Bergamo stia cambiando è sotto gli occhi di tutti. Ci stiamo muovendo nella giusta direzione, la città è in fermento con tanti cantieri e una serie di infrastrutture nuove realizzate in ottica di diventare una città modello secondo l’esempio europeo”.

Ma se il tessuto urbano sta mutando, cambia anche la mentalità?

“Il bergamasco medio ha le sue idee, difficili da scardinare e fossilizzate sulle abitudini. Una di queste è usare l’auto anche solo per fare pochi chilometri. Quotidianamente, mentre supero il traffico pedalando la Bullitt, ricevo apprezzamenti entusiasti di alcuni: ‘Wow! Che mezzo strano!’ Per chi ne comprende le potenzialità, la cargo è fighissima. Ma per altri rimane un oggetto che fa solo scena. ‘Con gli stessi soldi mi compro una moto’ è il commento classico di chi è ancorato ad una mentalità arcaica.

Eppure, se mi offrissero in cambio lo scooter più moderno e accessoriato che ci sia, non accetterei. Dopo che hai provato una cargo eBike non torni più indietro.

La mattina vedo sempre più biciclette per strada, persone che come me si recano al lavoro in maniera più furba, veloce e pratica rispetto all’auto. Lo scooter è più rapido sulle lunghe distanze, certo, ma per gli spostamenti in città e nella prima periferia la cargo è imbattibile!”.

LA BICI

E che cargo! La Larry vs Harry eBullitt è un’icona! E soprattutto la regina delle personalizzazioni: non ne esiste una uguale all’altra. Tanto per cominciare si può scegliere se averla muscolare o assistita, con motore Shimano Steps 6100 oppure il più potente EP8, se con cassone standard o extralungo, con trasmissione a deragliatore esterno o cambio interno al mozzo.

 

 

Il telaio è disponibile in 11 differenti varianti grafiche. E poi ci sono mille accessori per disegnarsi su misura ergonomia e spazio di carico per ogni esigenza di trasporto e utilizzo. Non vi basta?

 

 

Il nostro Leonardo pedala una eBullitt 6100 con cambio Alfine Di2 a comando elettronico.

E il cassone? Lavorando in ambito outdoor e amando la montagna, ha realizzato lui stesso una copertura impermeabile riciclando e cucendo insieme parti di giubbini da alpinismo: un patchwork sostenibile, unico e inimitabile!

 

 

Guarda qui i modelli Larry VS Harry disponibili su moez.it.

 

Scegli la lingua di navigazione