1. MI ISCRIVO IN PALESTRA O VADO A CORRERE…? USO UNA E-BIKE
Inutile soffermarci su quanto un costante esercizio fisico faccia bene al corpo e alla mente. Alcuni di noi se lo ripetono da tempo, ma poi tra il dire e il fare…. Una buona e-bike consente di spostarsi agilmente nei tragitti quotidiani senza necessariamente “soffrire” la fatica tipica di chi è poco allenato e questo permette di fare un movimento semplice e continuo in grado di attivare processi metabolici importanti che ci fanno sentire meglio. Se consideriamo ad esempio di utilizzare una e-bike anche solo per 20 minuti al giorno, nell’arco della settimana raggiungiamo un tempo di movimento di oltre due ore, che praticamente non viene tolto a nessuna altra attività.

 

2. IL TEMPO E’ DENARO
Usare una e-bike permette di percorrere distanze più estese in poco tempo e con meno stress. Nel traffico le e-bike si muovono in modo agile, riescono a stare al passo con veicoli a motore, permettono di scegliere percorsi alternativi più veloci (come zone ZTL o salite altrimenti impensabili) e una volta arrivati a destinazione, non obbligano a dover cercare per ore e ore un parcheggio e magari doverlo anche pagare. Non dimentichiamo che per usare una e-bike non serve nessuna patente, bollo o assicurazione e si evitano costi di mezzi pubblici o benzina. E questa è senz’altro un’ottima notizia per il nostro portafoglio.

 

3. IMPATTO ZERO: PRENDIAMOCI CURA DEL NOSTRO AMBIENTE
Se scegliamo una e-bike anziché un veicolo a motore contribuiamo in modo attivo alla salvaguardia del nostro pianeta e alla sostenibilità ambientale. Usiamo un mezzo di trasporto a emissioni zero e con questo diffondiamo e promuoviamo un valore importante legato all’ecologia: faccio quello che voglio, senza inquinare. Per non parlare dei vantaggi derivanti da una netta riduzione dell’occupazione di suolo pubblico nei momenti di sosta che alla lunga, chissà, potrebbe contribuire ad aumentare il verde in città a discapito di qualche grande parcheggio in cemento.

 

4. DALLA SERA ALLA MATTINA: PERFETTA IN OGNI OCCASIONE
Quante volte abbiamo pensato di prendere la bicicletta per andare in ufficio, a una cena o al cinema ma poi ci siamo bloccati al pensiero di qualche situazione imbarazzante post pedalata? Ma quando parliamo di una e-bike tutto cambia. Fare meno fatica significa anche non dover rinunciare a nulla, non doversi attrezzare con cambi d’abito, perdite di tempo e poter scegliere il proprio outfit preferito senza pensieri. Non dimentichiamo inoltre, che con l’aiuto di un piccolo motore diventa più facile trasportare pesi (come le borse della spesa ad esempio).
E poi diciamolo: oggi il mercato ci offre modelli di e-bike dal design ricercato, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

 

5. QUASI QUASI MI FACCIO UN GIRO
Molti studi hanno rilevato quanto più alta sia la motivazione a mettersi su due ruote quando si ha una e-bike (spesso anche da parte di ciclisti esperti) anche solo per una commissione veloce o un giretto nel quartiere. E guarda caso, chi ha iniziato a utilizzare una bicicletta elettrica per gli spostamenti quotidiani, ha spesso scelto le due ruote anche per le proprie vacanze o una gita fuori porta. Grazie a pneumatici più grossi e compatti e con attrezzature in dotazione (come le asole per le borse laterali o i componenti per il trasporto dei più piccoli), unite a un motore che può decisamente venire in aiuto, non è più così impensabile caricare sulla bici bagagli e attrezzature da campeggio per una vera vacanza all’insegna dell’avventura e a impatto zero.

 

Ed ecco esauriti i nostri 5 buoni motivi per usare una e-bike per i tragitti di tutti i giorni, con cui ci siamo rivolti a qualsiasi tipologia di ciclista, dal poco (o per nulla) esperto al veterano. Senza di fatto affrontare tutte quelle ragioni che spingono un amante della MTB e del fuori strada a provare l’adrenalina, il divertimento puro e gli stimoli sempre nuovi di una e-MTbike: al prossimo articolo!